Miglior nazione dove fare impresa

I 17 migliori stati al mondo dove fare impresa.

Per il quinto anno consecutivo, US News & World Report ha pubblicato la sua classifica delle migliori nazioni al mondo dove fare impresa e avere la qualità della vita più alta. I 65 parametri per cui sono state valutate le nazioni erano raggruppati in nove sottocategorie: avventura, senso civico, influenza culturale, imprenditorialità, patrimonio culturale, vitalità economica, apertura verso le imprese, potere e qualità delle vita. Ogni sottocategoria ha avuto un peso diverso nella definizione della classifica finale, con imprenditorialità e qualità di vita come le più influenti, rispettivamente 17,87% e 16,77%.

Ecco le 17 migliori nazioni in ordine ascendente:

17) Italia Punti salienti: grande influenza culturale; ricca di storia; immenso settore turistico; notevole crescita economica in Italia settentrionale. Migliore sottocategoria: Patrimonio culturale (1ª su 73).

16) Singapore Punti salienti: nota per la sua sicurezza è una delle nazioni più ricche al mondo; ha uno dei porti più trafficati al mondo; bassa disoccupazione; settori elettronico e farmaceutico in espansione. Migliore sottocategoria: apertura verso le imprese (5ª su 73).

15) Cina Punti salienti: maggiore popolazione mondiale; seconda maggiore economia al mondo con la crescita tra le più veloci; la crescita economica ha ridotto il numero di persone che vivono in povertà. Migliore sottocategoria: potenza (3ª su 73) e vitalità economica (3ª su 73).

14) Finlandia Punti salienti: leader internazionale nell’istruzione; fra le nazioni più avanzate in quanto a qualità complessiva della vita, diritti civili e libertà di stampa; prima nazione a introdurre il suffragio universale; il commercio estero rappresenta un terzo del suo Pil. Migliore sottocategoria: senso civico (6ª su 73).

13) Danimarca Punti salienti: governo percepito come stabile, trasparente e progressista; sistema sanitario universale; istruzione superiore gratuita; elevata mobilità sociale. Migliore sottocategoria: qualità della vita (2ª su 80).

12) Francia Punti salienti: grande influenza culturale; nazione ricca con un reddito elevato; una delle maggiori economie mondiali; grande settore turistico. Migliore sottocategoria: influenza culturale (2ª su 80).

11) Nuova Zelanda Punti salienti: denuclearizzata; paese natale di molti personaggi famosi, tra cui il primo uomo a scalare l’Everest; grande investimento nell’istruzione; territori selvaggi adatti all’esplorazione. Migliore sottocategoria: avventura (7ª su 73).

10) Norvegia Punti salienti: nazione ricca; uno dei principali esportatori di petrolio al mondo; istruzione superiore nel complesso gratuita; ricca tradizione letteraria. Migliore sottocategoria: senso civico (3ª su 73).

9) Paesi Bassi Punti salienti: reputazione di società tollerante; prima nazione a legalizzare i matrimoni gay; maggiore concentrazione mondiale di musei; 32.000 chilometri di piste ciclabili incoraggiano una vita attiva; principale esportatore nel settore agricolo. Migliore sottocategoria: senso civico (4ª su 73).

8) Svezia Punti salienti: impegno per la sostenibilità, diritti civili e amministrazione pubblica; equa distribuzione della ricchezza; assistenza sanitaria e istruzione universitaria gratuite. Migliore sottocategoria: senso civico (1ª su 73).

7) Stati Uniti Punti salienti: principale potenza mondiale dal punto di vista economico e politico; grande influenza culturale; ospita le migliori università. Migliore sottocategoria: potere (1ª su 73).

6) Regno Unito Punti salienti: grandi settori bancario e turistico; Londra è tra i principali centri finanziari internazionali; importanti contributi alle arti e alle scienze. Migliore sottocategoria: imprenditorialità (4ª su 73).

5) Australia Punti salienti: elevata speranza di vita; le principali città hanno elevati punteggi in quanto a vivibilità; nazione ricca; legislazione progressista in materia di matrimonio gay e ambiente. Migliore sottocategoria: qualità della vita (5ª su 73).

4) Germania Punti salienti: forza lavoro qualificata e ricca; una delle maggiori economie mondiali; telecomunicazioni, assistenza sanitaria e turismo fiorenti; leader nelle importazioni e nelle esportazioni; paese natale di molte importanti figure culturali. Migliore sottocategoria: imprenditorialità (1ª su 73).

3) Giappone Punti salienti: altamente alfabetizzato e tecnologicamente avanzato; terza maggiore economia al mondo; tra i principali produttori mondiali di automobili ed elettronica. Migliore sottocategoria: imprenditorialità (2ª su 73).

2) Canada Punti salienti: politica nazionale di multiculturalismo; elevato tenore di vita; economia industriale ad alta tecnologia; quinto produttore mondiale di petrolio. Migliore sottocategoria: qualità della vita (1ª su 73).

1) Svizzera Punti salienti: una delle nazioni più ricche al mondo; forte economia con bassa imposizione sulle imprese; neutralità politica; tradizione culturale varia; alto numero di vincitori di Premio Nobel e brevetti depositati. Migliore sottocategoria: apertura verso le imprese (2ª su 73).